Montagna in camper

camper in montagna 1
Jan 20 2016

Montagna in camper

Viaggiare in camper nei mesi freddi non è un problema ma anzi, rispetto al caldo dell’estate è decisamente meglio! Se però le temperature scendono troppo sotto lo zero …. allora sono problemi!

Tantissimi sono i consigli per superare al meglio le fredde notti invernali in montagna , noi con questo articolo raccogliamo l’esperienza di un nostro amico camperista che ama la montagna e che si è ritrovato a -10° con il camper totalmente in panne e a -27° con diversi problemi ! Ma dove è andato al Polo Nord? No …semplicemente sulle Alpi!!

camper-freddo-montagna-congelamento

Come prima cosa ogni uscita a queste temperature è a se stante, potreste avere problemi sempre diversi , aspetti che non avete considerato nel il viaggio precedente. Con questo articolo vi metteremo in guardia sui punti deboli che magari non avete mai considerato!

Quasi tutti i camper lavorano bene fino a temperature intorno  ai -5°. Ecco come comportarsi a queste temperature.

Lasciare gli scarichi delle acque chiare aperti con una bacinella sotto il camper per la raccolta delle acque. Questo evita il congelamento dei tubi di scarico, se non lo fate gli scarichi non funzioneranno più e vi troverete con i lavandini pieni di acqua.. non è una bella cosa!!

Lasciare sempre il riscaldamento acceso,anche quando siete via, almeno a circa 15°, se non lo fate…siamo sempre li, potrebbe congelarsi qualcosa e in questo caso niente più acqua corrente!!

Prima di partire comprate i copri vetri isolanti da applicare al parabrezza e ai finestrini anteriori, quelle superfici di vetro sono maledette, diventano gelate e la condensa farà assomigliare l’abitacolo di guida a un frigorifero no frost!! Ancora più funzionali sono i teli esterni che coprono tutta la cabina..se potete permettervelo quindi comprate un telo copri cabina!! Sceglietene uno che arriva fino a terra ( serve anche a  non far passare aria fredda sotto il camper )

montagna-in-camper

Riguardo il gas ormai la maggior parte delle bombole sono  caricate con gas propano, comunque, prima di partire per la montagna, quando comprate la bombola è sempre meglio informarsi poiché il propano non congela, gli altri gas si!

Infine prima di arrivare al vostro parcheggio fermatevi in un rifornimento di montagna mettendo diesel soprannominato “alpino” anti  congelamento. Non serve il pieno ma basta mettere 10,15 euro di questo speciale diesel che evita il congelamento nei tubi del motore.

E fino a qui il gioco è facile, ma se scendiamo a 10° il gioco si fa serio! A tutti gli accorgimenti precedenti vanno aggiunte altre attenzioni. Innanzi tutto diventa fondamentale la coibentazione del camper. Ci sono camper più adatti alle basse temperature, come ad esempio quelli con il doppio pavimento e i tubi dell’acqua protetti. Ma anche senza un camper nato per il freddo si può comunque andare verso il grande freddo, basta adottare qualche  accorgimento in più!

Il doppio pavimento in particolare è la cosa più bella da avere a queste temperature. Infatti la maggior parte del freddo nella cella abitativa arriva dal pavimento, l’aria  si incanala sotto al camper raffreddando tutto il pianale. Come evitare questo ? Semplice, bisognerebbe evitare il passare dell’aria sotto il camper. Parcheggiatevi vicino a un muro, a cumuli di neve o cose simili e cercate di chiudere il lato più esposto all’aria con un telo o dei cartoni.

camper montagna freddo

Attenzione alle batterie! Se avete un camper con caldaia e ventole state attenti perché se state fuori diversi giorni senza corrente elettrica, fuori da campeggi o aree attrezzate,  potreste scaricare la batteria e addio riscaldamento. In questo caso è meglio avere una di quelle vecchie caldaie a vista con fiammella e senza ventole o altrimenti diventa indispensabile avere un  gruppo elettrogeno.

Ma è a temperature come27° che il gioco si fa duro e quindi i duri cominciano a giocare!! Ed è proprio questo il caso successo al nostro amico. Si è ritrovato a Sestriere in un area sosta a -27° con un Adria del 2003. Ovviamente se avete un camper coibentato apposta per le bassissime temperature o avete un camper da 100.000 euro non avrete problemi, spacconi!

A queste condizioni bisogna avere ulteriori attenzioni. Per prima cosa il motore. Potrebbe infatti congelarsi qualcosa, nel nostro caso si è congelato il motorino di avviamento che si trova sul fondo del motore esposto al freddo ( se aveva un telo copri cabina molto probabilmente questo non sarebbe successo). In questa disavventura il motore non accennava  ad accendersi, come se la causa fosse la batteria, ed è alla batteria che si pensa subito come causa (in realtà la batteria soffre più il caldo che il freddo..ma -27° sono pochi per qualsiasi cosa!) Cosa fare ? Chiedere intervento costa caro.. bisogna trovare una presa elettrica con amperaggio alto sufficiente ad alimentare un phon e un termoventilatore ( per intenderci quelli che servono a scaldare il bagno di casa prima della doccia!). Con il phon scaldate tutto il motore con particolare attenzione ai vari tubi dove passa il carburante. Successivamente mettete il termoventilatore sotto il motore del camper, il più vicino possibile, ingegnatevi in modo tale da non poggiarlo direttamente per terra e in modo tale che possa prendere aria dalla parte posteriore, cercate di proteggere la zona da ulteriori correnti di aria fredda e lasciatelo li almeno per 2 ore.

motore camper congelato montagna

Incrociate le dita, che poi è l’azione più importante , e il motore dovrebbe riprendersi! Ovviamente a queste temperature tutto può succedere e tante sono le variabili da prendere in considerazione quindi siatene consapevoli e evitate di dormire fuori da aree attrezzate con prese elettriche o in luoghi troppo isolati..non si sa mai!

Riguardo al motore ricordatevi infine di accenderlo ogni tanto,  e di lasciarlo girare un paio di minuti…non serve alzarsi alle 4 di notte!! Basta accenderlo appena svegli, e un paio di volte durante la giornata!

Ah le catene!! Quando andate in montagna in camper , anche se non mette nevicate, portatevi dietro sempre le  catene… un camper che scivola non è la stessa cosa di una macchina!!

SPONSOR : NORDAFFARI. VISITA LA GALLERIA DI MEZZI NUOVI E USTATI