Siete amanti del cibo, della cucina italiana e dei sui fantastici prodotti? Bene, trasferitevi a Modena allora! Nel cuore dell’Emilia si trova questo gioiello di città. Una città a misura d’uomo, 200.000 abitanti, un centro ordinato e pulito che ruota attorno al suo simbolo, la famosa Ghirlandina.

Il Duomo di Modena e la sua Ghirlandina sono le prime cose da visitare a Modena. Capolavoro dello stile romanico, chiesa spettacolare costruita in pietra bianca, Caratterizzata da un enorme rosone (sono rari rosoni di queste dimensioni) la cui bellezza si esprime soprattutto dall’interno, quando la luce del sole colora il vetro che lo costituisce. Un lato di questo Duomo è sprofondato, quindi potete vedere un “fossato” di un metro circa che ne circonda l’ abside. La Ghirlandina poi è il simbolo di Modena. Curiosità: la parte conica è quasi uguale per  lunghezza  alla parte a forma di parallelepipedo, ma dal basso sembra di gran lunga più corta! Il duomo la sua torre e la Piazza Grande dal 1997 sono patrimonio dell’Unescu! Per chi vuole salire sulla Ghirlandina ecco il link con le informazioni: Torre Ghirlandina

modena  Modena  Duomo

Alcuni  musei da visitare: Galleria Estense (Collezione di quadri medioevali della famiglia Estense), il Museo della Figurina (piccole stampe raccolte dalla famiglia Panini…si quelli delle figurine sono di Modenena!!) Ma Modena è anche famosa per i motori…tutti sanno che qui nasce e vive la Ferrari! Più precisamente a Maranello. Per i patiti di questo marchio leader mondiale nelle auto sportive consigliamo di visitare il museo Casa Enzo Ferrari.

Ma passiamo alla caratteristica fondamentale di Modena, il cibo!!! Qui, nel cuore dell’Emilia i vegetariani avranno un po di difficoltà! Questa città adora il maiale…si proprio così! Lo ama a tal punto che in una piazza di un paese vicino, Castelnuovo Rangone, nelle immediate campagne, hanno eretto una statua in suo onore!! Cosa mangiare:  assolutamente a Modena e dintorni? Non è molto semplice data la enorme varietà di pietanze caratteristiche, diciamo che da non perdere sono:  Tortellini in brodo, bolliti di carne, gnocco fritto salumi e formaggi, borlengo e tigelle. Le tigelle da guarnire con lardo e parmigiano grattugiato, salumi e formaggi spalmabili. Da bere?? Il Lambrusco, vino frizzante rosso di bassa gradazione. Qui tutti pasteggiano a Lambrusco che viene prodotto solo nelle campagne di Modena! Un altro prodotto esclusivo di modena è ovviamente l’ aceto balsamico di modena, famoso in tutto il mondo. Dolci? La famosa Torta Barozzi, una torta al cacao e caffè. Si mangia bene praticamente ovunque. Qualche consiglio ve lo diamo: Trattoria Aldina (via Luigi Albinelli,  tel. 059 236106, specialità tortellini in brodo ), Hosteria Giusti Ristorante da Danilo, Osteria da  Ermes (Via Ganaceto 89 tel 059238065 ) Cafe-ristorante Concerto ( Qui si parla di un ricco buffet di ottima qualità, una buona soluzione per spendere poco e mangiare in poco tempo, sulla piazza Grande!)

modena tigelle

 

CASTELNUOVO RANGONE STATUA MAIALE

La sera cosa fare? Bisogna spostarsi in zona Pomposa (sempre in centro). Questa zona molto bella di Modena è caratterizzata da locali dove poter bere e passare del tempo in allegria! Ne segnaliamo 3: Lo Juta, dal design molto caratteristico, un locale alternativo con un bel murales di Ericailcane sulla facciata esterna; Al Globet una classica birreria; Il Reset cocktail & dreams, un locale più da…..cocktail ovviamente. Questi locali si trovano nel giro di 50 metri l’uno dall’altro e rendono questo quadrilatero di zona Pomposa affolato di persone!

juta modena

La Notte? I locali di Modena  sono molto underground, dimenticatevi le discotecone alla Riccione! Tre locali, OffVibra , Tube.

Ufficio turistico di Modena: Piazza Grande 14, tel: 059 2032660

Ecco il link per I parcheggi gratuiti a Modena: Parcheggi gratuiti Modena

Se vi fermate a  a Modena per qualche giorno, tappa obbligatoria è il paese di Castelvetro.

A 20 km da Modena, rappresenta una parte importante della zona. Il cuore del Lambrusco e dell’Aceto balsamico: Questi due prodotti sono il cuore di Castelvetro, la cultura di Castelvetro. Tutti qui hanno in soffitta un’ acetaia! Un paese ricco di iniziative, dalla Festa dell’uva a settembre, dove bere del buon lambrusco e visitare l’acetaia comunale, al Mercurdo, mercato dell’assurdo, biennale, a giugno (una festa con artisti di strada e teatrali) . Altri eventi molto particolari sono  la dama vivente, nella piazza della dama, con personaggi in costume medioevale e la festa a castello, sempre con personaggi in costume (costumi che per la cronaca costano migliaia di euro e che sono esposti permanentemente al museo fili d’oro!!)  Un ottimo e caratteristico locale-ristorante di castelvetro è l’Eglise, in pieno centro ( via torquato tasso 18, tel:059 790489 )

castelvetro di modena

 

castelvetro di modena 2

Ufficio Turistico Castelvetro: 
Piazza Roma n. 5- 41014 Castelvetro di Modena (Mo)
Tel. +39 059 758880 – Fax +39 059 758885